E la chiamano estate!

Come tutti ben saprete quest’estate fatica ad esprimersi, le temperature continuano a non alzarsi ed insomma.. tutto sembra andare a rilento (almeno per quanto mi riguarda). Nella zona di villeggiatura dove.. lavoro, le case son tutte vuote ed i proprietari di casa, pur di appioppare (a prezzi stratosferici) le case di cui han pagato l’Imu, sempre più spesso mi offrono scarne “mazzette” in caso di consigli interessati agli sprovvisti turisti in ricerca di un posto decente nel quale villeggiare. Ma non è di questo che voglio parlare.

Il tempo non è dei migliori, in genere nel sud Italia, l’estate dura 3 mesi pieni e dove vivo io in genere la temperatura non scende mai mai sotto i 30 gradi, (quest’anno li abbiam toccati solo 2 volte fin’ora), di passeggio ce n’è poco e addirittura scarseggiano anche i mendicanti ai quali se non fai un’offertina ti augurano le peggio cose. Ma non è neppure di questo che voglio parlare.

Per me l’estate a parte il “solleone” comincia quando nel bar proprio di fianco al mio negozietto cominciano le sfilate di improvvisate bariste sudamericane che in abiti succinti ti preparano caffè e cappuccini da urlo ma anche cocktails (dipende dall’orario o dai gusti). “Bariste” stupende che spesso ti sbagliano l’ordinazione ma alle quali mai nessuno dice niente, perché innanzitutto non capirebbero davvero il punto della questione, ma che poi risolvono il tutto con un sorrisone che lascia intendere qualcosa che non succederà mai. sexy bar brasillaura maggi sexy barChiaramente non sono proprio queste le bariste alle quali mi riferisco, (anche perché mentre della prima non so niente, la seconda è la “famosissima” barista di Brescia che si chiama.. uhm.. qualcosa Maggi) ma insomma le foto erano a puro scopo illustrativo. Ad ogni modo, dicevo che appunto per me è estate quando belle ragazze poco vestite (si lo so sono un superficiale di merda), ti vengono a portare il caffè con indosso pochi vestiti ed un sorrisone infinito ed il fatto che al momento, al “mio” baretto preferito ci sia solo un ragazzone (con voce profondissima) che ogniqualvolta mi vede, esordisce dicendomi testualmente: “Dica dica Duca”, mi mette sconforto e mi fa pensare che nello stesso periodo l’estate scorsa era tutta un’altra storia!

 

Pubblicato in Cose di oggi | Contrassegnato , , , | 1 commento

Anche i NAS hanno un cuore (un Cuore di Panna).

Ore 7,30 di 3 o 4 giorni fa (perdonate l’approssimazione, ma è un argomento che scotta e non mi va di essere troppo preciso, quindi onde evitare problemi, ci scrivo anche che questo episodio è di pura fantasia ed ogni riferimento a fatti o persone è puramente casuale), (Cristo Santo quanto avrei voluto mettere una faccina occhiolineggiante ma non lo farò, mi sono inventato proprio tutto).

Ero a lavoro da circa un quarto d’ora e come ogni mattina in questo periodo, mettevo tutto in ordine, niente di che, giusto un’ulteriore spolverata, una spazzata in terra e robine così quando due tizi in palese tenuta da mare si presentano e mi dicono di essere un capitano ed un maresciallo dei carabinieri facenti parte del Nas (Nuclei Antisofisticazione e Sanità), di stare tranquillo perché di lì a poco avrebbero dovuto eseguire un controllo di routine. Ora.. non so se avete mai avuto a che fare con i controlli sul posto di lavoro, per quanto siate a posto, c’é sempre qualcosa che non va, anche se piccolissima, anche se impercettibile, anche se non lo sai, visto che le leggi cambiano più spesso di quante volte io mi cambi le mutande (per la cronaca una volta al giorno salvo imprevisti e o controlli del Nas). Ovviamente, io non faccio eccezione e dopo aver mostrato con non nonchalance le varie licenze, i vari documenti e tutti i registri, il maresciallo mi guarda e con ghigno satanico e mi mostra dove ero in difetto. Una concessione particolare era scaduta da sei giorni e come direbbe Tata Lucia mi punta l’indice e mi dice che “No, non si fa”.

Chiaramente tra me e me pensavo che tutto era finito, che avrei dovuto chiudere il mio negozietto e che con la multa che mi avrebbero fatto, avrei dovuto vendere la macchina e mendicare o far concorrenza ai “Vu Cumprà” (tra l’altro l’espressione Vu Cumprà mi fa cagare, la trovo alquanto razzista, quindi la ritiro al volo e la sostituisco con venditori ambulanti abusivi ai quali nessuno fa mai controlli), nelle sfavillanti spiaggette che costeggiano la mia città, quando il capitano con fare da piacione mette in riga il maresciallo dicendogli di star tranquillo e di andar a prendere in macchina la sua penna a spirito.

In questi momenti, non so perché ti viene da pensare troppo, cioè non solo avevo una fottuta paura di tutto quello che poteva succedere, (anche perché tra me e me, sapevo che se avessero voluto avrebbero tranquillamente potuto trovare qualcos’altro che non andava), ma pensavo anche a mille pseudo soluzioni TUTTE RIDICOLE, tipo mendicare un perdono facendomi uscire dei lacrimoni (che avevo lì lì pronti all’uso), oppure la famosa tangente, (so che è un parolone, ma tanto l’ho scartata a priori), ma in quel caso non avevo idea di come corrompere un ufficiale dei Carabinieri, tra l’altro simpaticissimo, (era partenopeo e cercava invano di farmi ridere, probabilmente a causa del mio colorito che avevo d’un tratto perso) o ancora dicendogli che era il mio primo giorno di lavoro, (opzione che ha funzionato alla grande con Homer in una puntata dei Simpson quando si era fatto convincere ad arruolarsi nella marina mercantile, ma aveva finito con fare un casino immane ed appunto asserire di essere al suo primo giorno di lavoro lo tolse seppur con disonore dai guai), ma non sono Homer e non sono nei Simpson.

Il capitano con fare simpaticoseggiante mi urla qualcosa del tipo “Uagliò, ma te vuò arripijà”, “no sta succedend nient”, (Ehi giovinotto, dovresti cercare di restare più vigile, non sto per incul.. ehm.. non sta succedendo niente) e mi dice che avrebbe chiuso un occhio ad una condizione.

Io pensavo al peggio, pensavo che avrei dovuto fare qualcosa di compromettente (che probabilmente avrei fatto senza batter ciglio), ma il comandante mi dice che di li a 10 giorni sarebbe ripassato e che avrebbe voluto (dovuto) trovare tutto in regola e tutto perfetto altrimenti i cattivi pensieri che stavo facendo (parole sue) sarebbero divenuti realtà.

Volevo abbracciarlo, ma Cristo Santo era pur sempre un Ufficiale dei Carabinieri e probabilmente non era il caso, così mi viene spontaneamente di chiedergli se potevo offrirgli qualcosa (erano forse le 7,45 del mattino), lui mi guarda con fare severo e dopo avermi elencato ben 7 ragioni (che vi evito) per le quali non avrebbe potuto accettare mi chiede di COMPRARE, un cornetto Algida, (in realtà voleva quello sbagliato ma era finito ed io mi sentivo in colpa per questo). Per solidarietà lo prendo anche io (roba che non consiglio a nessuno visto che a me subito dopo ha fatto malissimo, anche se.. ora che ci penso forse son stato male per lo spavento) e dopo avermi chiesto se anche io, come faceva lui, apprezzavo fisicamente le Serebro, (a dire il vero le espressioni erano più colorite e comunque in quelle circostanze avrei affermato anche di essere cotto di Orietta Berti) visto che sulla mia radio (Radio Deejay, one nation one station, one loooove) c’era il loro ultimo singolo Mi Mi Mi (che piace un sacco al mio nipotino), mi saluta con un sorrisone da brava persona (o meglio da persona comprensiva, visto che in fin dei conti non avevo commesso nessun infrazione grave) ricordandomi del nostro “patto”. Serebro Naked

Serebro NudeSe fosse una storia vera ci metterei la foto della mia copia del verbalone infinito, ma siccome questa è una storia di pura fantasia, posto la canzone delle Serebro che mi ricorderà per sempre questa incredibile storia.

Pubblicato in Life | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Il culo di Hulk

Attenzione, questo post, parla manrginalmente di calcio!

Chi di voi non ha sentito almeno una volta nella vita parlare dell’incredibile Hulk? Quell’omone che quando si incazzava diventava verde? Era un eroe dei fumetti Marvel, su cui ci han fatto dei cartoni animati, un film nel 2003 (che a me non è piaciuto affatto) ed un telefilm (andato in onda dal 1978 al 1982) che adoravo quand’ero piccino che era appunto incentrato sulle vicessitudini di uno scenziato che rimasto vedovo per un tragico incidente decide di dedicare la sua vita alle ricerche genetiche e radiologiche ed insomma.. per farla breve siccome nessuno gli dava credito decide di testare su di se i suoi studi, che si rivelano sbagliati e da li in poi quando si incazza finisce col diventare verde e fortissimo (un po’ come la mia ragazza) ed era interpretato dal celeberrimo Lou Ferrigno. Lou FerrignoIncredibile Hulk, Lou FerrignoMa non è di questo che voglio parlarvi. Faccina sorridente. Qualche giorno fa, si è conclusa in Brasile la Confederation Cup una rassegna calcistica che doveva essere semplicemente un’anteprima del campionato mondiale che si giocherà l’anno prossimo, ma che poi come tutti sappiamo è diventata una grandissima vetrina che ha messo in evidenza i problemi e le contraddizioni del paese, che da qualche tempo a questa parte ci dipingevano come uno dei nuovi paesi in via di sviluppo, ma che evidentemente non lo è viste le manifestazioni di protesta che ci sono state.Manifestazione BrasileAd ogni modo, dopo le proteste, quel che ha più caratterizzato questa competizione, non è stato il risultato in se o la prestazione particolare di un calciatore, ma della parte caratteristica anatomica per il quale i brasiliani (generalmente le brasiliane) son famosi, ossia il sedere di uno dei calciatori del brasile ossia Gevanildo Vieira de Souza, noto a tutti come Hulk (che è un figo spaziale).Hulk sexySexy HulkHulk è un calciatore brasiliano che deve il suo soprannome indovinate un po’? Al personaggio dei fumetti e dei cartoni animati di cui il piccolo Gevanildo andava pazzo ed è un calciatore che ha avuto una carriera piuttosto particolare, visto che per sfondare è dovuto emigrare nientemeno che in Giappone! Dopo la parentesi giapponese è arrivato in Europa, al Porto (in Portogallo) dove si è consacrato campione e dopo aver vinto tanti trofei è stato venduto per ben 45 milioni di euro ad una squadra russa con tantissimi soldi da spendere, ossia lo Zenit di San Pietroburgo. Qui la situazione è un po’ cambiata visto che dei parte sostenitori dello Zenit (dico parte solo per fare il politicamente corretto), non lo voleva visto che Hulk è si fortissimo e possente, ma non ha i classici tratti somatici dei russi, insomma.. ha il colore di pelle sbagliato, ma dopo un inizio molto difficile anche qui è riuscito a giocare ad alti livelli pur non essendo amato dai “suoi” supporters.

In questa competizione, ad ogni modo Hulk non ha giocato come sa, questo non vuol dire che abbia fatto male, tutt’altro, ha giocato in un ruolo un pochino diverso dal suo abituale il che ha messo in risalto ulteriormente la sua visione di gioco, visto che fa dei passaggi spettacolari e.. uhm.. il suo sedere, non che prima passasse inosservato, per carità, ma oh.. i più se ne sono accorti solo ora.. e quindi oltre ad essere un figo, oltre ad avere un fisico che pare scolpito nel marmo, oltre ad essere ricco, oltre ad avere un lavoro che la maggior parte dei maschietti sogna di fare, Hulk ha un culo che sfida la forza di gravità! Constatare per credere! Culo di Hulk

Pubblicato in Scacciafighe | Contrassegnato , , , , , , | 1 commento

Chi lascia la strada vecchia per la nuova..

Mille anni fa comprai un bellissimo paio di occhiali costati ben 280 euro! Probabilmente non li valevano, anzi sicuramente.. anche perchè penso e sostengo fermamente che nessuno dovrebbe comprare accessori così costosi, ma all’epoca vinsi con una scommessina circa 1300 euro quindi pensai bene di spenderli per qualcosa che normalmente non avrei mai comprato e poi ero giavane e di stronzate ne facevo a iosa. Mille anni però son tanti e lunedì scorso ho preso la solenne decisione di mandarli in pensione i miei griffatissimi, costosissimi nonchè bellissimi occhiali visto che cominciavano ad avere graffietto di troppo che sinceramente non mi infastidivano, anzi a mio avviso li rendevano più interessanti e vissuti, poi.. io sostenevo (e lo faccio tutt’ora) che quei graffietti in realtà son il corrispettivo delle rughe che scandiscono il tempo sui visi degli anziani, ma le persone che amabilmente mi consigliavano di cambiarli han premuto un po’ troppo (forse perchè interessati, gli stronzi, in pratica ho un paio di amici che han un negozietto di occhiali) ed insomma.. ho ceduto! Chiaramente non potevo buttarli così nell’immondizia, sarebbe stato alquanto sacrilego, così dopo aver pensato seriamente di sotterrarli nel giardinetto che ho in casa, ho finito con il conservarli in una specie di cofanetto, pensando che sarebbe stato bello sfoderarli di tanto in tanto, giusto per fare una sorta di turnover con quelli che avrei comprato di li a poco.

Lunedì pomeriggio quindi in compagnia del gatto e la volpe (i miei amici stronzissimi), mi reco al negozietto degli occhiali e dopo averne visti una ventina di paia, opto per un classico, ossia il paio di occhiali Ray-Ban a goccia,  con la lente tra l’arancione ed il marroncino (Ray-Ban Aviator Gold) che mi ero sempre ripromesso di comprare a causa del mio debole per il vintage!Ray-Ban aviator goldUna volta fuori per festeggiare il nuovo acquisto da 130 euro scontati, (..) invito il gatto e la volpe a prendere un caffettino (che non fa mai male) e dopo un’oretta scarsa, ognuno per la propria strada e tutti vissero felici e contenti.. .. se non fosse che.. ho dimenticato gli occhiali nuovi nuovi nuovi al baretto che OVVIAMENTE nessuno ha notato tantomeno trovato da nessuna parte!

Morale della favola, son tornato ai miei griffatissimi, costosissimi nonchè bellissimi occhiali che per la cronaca sono.. non ve lo dico, altrimenti chiunque potrebbe dire che ce ne sono di più belli e non si fa! Unica nota positiva della giornata è che nel ritorno a casa, con le pive nel sacco, un macigno sul cuore (il fatto di comprare degli occhiali e perderli neppure appena un’ora dopo è decisamente antipatico) ed alleggerito nel portafogli in radio ho sentito una “canzunciella spensierata” che avevo proprio dimenticato, ossia la Canzone Generale del buon Vasco!

Pubblicato in Life | Contrassegnato , , , | 2 commenti

Ladies and Gentleman: Tonino Carotone!

“Io a Tonino Carotone ci voglio bbène” cit. mia nonna.

Antonio De La Cuesta in arte Tonino Carotone è un grandissimo cantautore spagnolo, grandissimo, anche se non ha avuto tutto il successo che merita. Nato e cresciuto nel nord della Spagna (è nato a Burgos ma è cresciuto a Pamplona), Tonino Carotone ha avuto un’infanzia molto movimentata, caratterizzata da non buonissime compagnie e dall’alcool, tuttavia già da piccolissimo mostrava grande interesse per il mondo della musica, in particolare la musica punk e la musica italiana, in particolare più volte ha dichiarato il suo amore viscerale per Fred Buscaglione e Renato Carosone (tra l’altro il nome d’arte Tonino Carotone è un omaggio proprio a lui). ps.nella foto aveva solo 29 anni.. ma portati bene muahahaha.Tonino CarotoneVenne introdotto per la prima volta nel mondo della musica in qualità di sostituto batterista da tal Eskroto, (lascio a voi la traduzione), ossia il cantante e leader di un gruppo demenziale i Tijuana in Blue, il quale vedeva nel giovin Toñín grande potenziale, tuttavia a causa del loro scellerato modo di gestirsi (i Tijuana in Blue erano soliti accettare pagamenti in alcool il quale alcool spesso finiva con il contaminare le loro prestazioni) si sciolsero. Tonino negli anni in cui suonava (sporadicamente) con i Tijuana, capì che la musica era il suo mestiere e che il suo talento non poteva essere “sprecato” con la batteria.. ma voleva di più, quindi cominciò a scrivere qualcosa e a canticchiare per i Kojón Prieto y los Huajolotes gruppo folk nel quale era uno dei due leader insieme al suo inseparabile amico Eskroto del quale vi mostrerò una foto! Anzi due, ma nella prima fo il simpaticone. (lui è quello in primo piano col cappello e la barba, che dire.. un bell’uomo).Eskroto Tijuana in BlueTijuana in blueTuttavia anche se parzialmente realizzato, Tonino non durò molto in questa nuova band, visto che dopo poco fu arrestato a causa del suo rifiuto a prestare il servizio militare. Il suo timbro musicale unito alla sua inconfondibile voce “graffiata”, nonché il suo stile, ossia cappello sempre in testa, baffo sottile, scarpe bicolori e gessato che fanno gangster anni ’40 e treccine sulle spalle, colpirono particolarmente un altro cantautore molto importante nel panorama della musica indipendente, ossia Manu Chao, il quale non appena Tonino scontò il suo periodo di reclusione, lo aiutò nella sua missione musicale portandolo prima con se nei suoi concerti e poi per la produzione nel 1999 del suo primo album “Mondo Difficile”, il cui primo singolo divenne in breve un incredibile successo nonché canzone di quell’estate! Nell’album a mio avviso bellissimo quindi da comprare, ci sono tantissime canzoni che han finito col diventare famose e che han portato ad un successo inaspettato per il buon Carotone, che con la sua rivisitazione di Tu Vuò Fa l’Americano e Sapore di Sale antimilitare, dedicata al suo periodo in carcere, lo resero un personaggio molto conosciuto e al top nei primi anni del 2000. Dell’album, oltre alle cover sopra citate, è decisamente da ascoltare anche il suo secondo singolo inedito ossia Pecatore. Tuttavia, la sua vera.. carnale, potente passione per l’alcool, semicit. (si dice che era molto facile vederlo al mattino nei bar far colazione con un buon Negroni, episodio ripetuto anche durante una sua ospitata alla mia radio (Radio Deejay, one nation, one station.. one loooove) non gli consentirono di bissare il successo, del suo primo album visto che le canzoni presenti in “Senza Ritorno” del 2003 sono meno originali e fresche del primo album, tuttavia son da segnalare i remake di Ragazzo di Strada, che a mio avviso è più bella dell’originale (cantata da I Corvi), Sono Tremendo ma soprattutto Storia D’Amore di Adriano Celentano, di cui Carotone ha più volte detto essere un suo grandissimo fan. (In un intervista asserì che il suo amore per l’Italia e la sua musica nacque e si amplificò negli anni 70 grazie ad artisti quali Raffaella Carrà, Rita Pavone, Al Bano e Romina Power e Umberto Tozzi). Lo scarso successo del suo secondo album portò Tonino ad “emigrare” dalla sua bella Italia alla volta della Grecia, alla ricerca di nuovi sound ed infatti il suo terzo album è fortemente influenzato da suoni prettamente ellenici. Nel 2008 esce il suo ultimo album, “Ciao Mortali” che personalmente non mi piace, ma del quale se proprio devo salvare una canzone, scelgo No Volveremos Mas, (che più che una canzone pare più una minaccia, significa Non torneremo più) e Vieni con Me, che fa molto Adriano Celentano. Tutto sommato per me è un si!

Pubblicato in Musica | Contrassegnato , , , , , | 1 commento

La mia radio è differente!

 

Oh cicci, qual è la vostra radio preferita? La mia è senz’ombra di dubbio Radio Deejay, one nation, one station, one loooove! L’ascolto sempre, ma sempre sempre, anche quando vo in bagno e l’ascolto dal lontano 1989 ed il bello di tutto ciò è che io me ne vanto pure!

 

La mia radio, non è come tutte le altre, perché non predilige la musica in se, in pratica non è una radio di flusso, ma è la classica radio di programmi, ossia quel genere che mette in evidenza gli speaker, con la loro personalità e modo di fare.

 

Come fanno un po’ tutte le radio, anche Radio Deejay premia i suoi ascoltatori con vari gadget, loro (noi) lo chiamano “premio fedeltà” e per vincerlo, non basta semplicemente essere il primo a chiamare, ma il più delle volte si deve essere scelti, mandando un sms o un’email che per forza di cose deve essere inerente all’argomento che tratta il programma e possibilmente abbastanza simpatica da colpire “la centralinista” che smista tutti i messaggi che puntualmente arrivano. I premi variano settimanalmente, si passa da Compilation varie a biglietti per il cinema, da ingressi per eventi vari a ricariche iTunes, da libri a “semplici” gadget della radio. Il premio più richiesto e desiderato è la Deejay Box, ossia un “paccotto” con dentro alcuni gadget della radio, che può variare (penso in base alla disponibilità), ed io.. io.. la bramavo dai primi anni 90 ed il fatto che non fosse neppure in vendita la rendeva per me ancora più agognata!

 

Ed insomma.. per farvela breve, il mese scorso l’ho vinta, raccontando ad Asganaway, (programma di Albertino, Fabio Alisei, Paolo Noise, Wender e Shorty che va in onda dal lunedì  al venerdì dalle 14 alle 15,30), di un incontro piuttosto particolare e se non mi vergognassi come un.. uhm.. riccio, per alcune mie affermazioni un po’ naif, posterei proprio qui! Ma appunto.. niente!

 

Ieri pome finalmente dopo aver pensato seriamente che si fossero dimenticati di me, mi è arrivata ed onestamente, ci son rimasto un po’ male visto che speravo con tutto me stesso di trovare la mitica magliettina con il logo, anche perché mi han chiesto sia per telefono che per email quale taglia preferissi, ma alla fine proprio quella non c’era ma siccome si sa che chi si accontenta gode, ho deciso che non ne farò un dramma visto che certamente tra 10 anni finalmente la magliettina che tanto desidero la vincerò!

Per la cronaca nella mia Deejay Box ho trovato un cappellino con logo (di quelli ricamati, insomma fatti bene), le due compilation Deejay Story ossia due tripli cd, (tanta roba, che ancora non ho avuto il coraggio di aprire), quattro biglietti per andare a vedere un film al cinema, un cd con le colonne sonore del film Fast & Furious 6 (che non mi entusiasma, infatti l’ho subito regalato) e un portaaaaa.. uhm.. quei cosi che si mettono al collo al quale si può attaccare di tutto (so che potrei scoprire facilmente come si chiamano ma.. non mi va e poi.. sto per allegarci una foto, quindi capirete da soli, per me si chiama coso).Premio Fedeltà

La mia radio è differente e per quanto mi riguarda.. “è troppo la migliore” cit.

Radio Deejay, one Nation, one Station, one.. Loooove!

ps.esiste tuttavia una web radio molto cool, Radio Radicchio che merita un sacco, tant’è che il giovedì sera mi rapisce, (ma da un annetto a questa parte) perché c’è un bel programmino molto cool condotto da delle ragazze molto intelligenti, divertenti e figh.. ehm.. carine, il programma si chiama Casa Squirters e se almeno una volta nella vita non l’avete ascoltato, non siete nessuno! Detto ciò, a mio avviso dovreste almeno seguirle nella loro favolosa pagina di Facebook o comunque iscrivervi alla loro newsletter dal loro sito http://www.casasquirters.com/ visto che quasi giornalmente postano articoli a dir poco interessanti!

Pubblicato in Evergreen | Contrassegnato , , , , , , , , , , | 1 commento

Ads not by this site

Di recente avete notato delle pubblicità che compaiono come per incanto nelle più disparate pagine che aprite? Pubblicità fastidiosissime che il più delle volte vi ricordano che dovete perdere dei chili di troppo con metodi tanto miracolosi quanto falsissimi, magari con delle pilloline che non costano neppure tanto, ma visto che non hanno nessun effetto, sono totalmente inutili? Si? Anche a me e non so voi, a me questa cosa rompe le palle in una maniera incredibile. Ormai non riesco più ad aprire la mia email, la mia pagina facebook o la pagina principale di google senza che una pubblicità qualsiasi, si presenti li smargiassa al mio cospetto e questa cosa non va bene! (minchia come mi prendo sul serio). Allora, il metodo per ovviare a tutto ciò esiste ed io lo so, quindi ve lo suggerisco volentieri, dobbiamo sconfiggere una volta per tutte queste dannate pubblicità non richieste, l’unione fa la forz.. dai vabbè bando alle ciance. Innanzitutto è importante sapere che se le avete sul pc è solo per colpa vostra e non dei webmaster che inseriscono i popup e popunder nei loro blog per racimolare qualche soldo e sono dovute a causa di qualche programma (o estensione) scaricato più o meno consapevolmente.  Il principale responsabile di questo scempio è il Dislike Button Extension (per facebook), ossia il tasto non mi piace che tanto volevate istallare che poi.. non serviva a niente, ma ci sono anche: Adobe Flash Player activeX extension, Vid-Saver, Faceplus, Coupon Dropdown, I Want This, CodecC 1.0, VDownloader e tanti altri che non mi sovvengono su due piedi ma alla fine la sostanza è sempre quella.. i nemici son sempre loro ed eliminarli non è una cosa impossibile, tutt’altro! Innanzitutto diffidate da chi vi dice di scaricare programmini o altre estensioni per pc, non perché non funzionino, anzi.. c’è un 50% che funziona sul serio, ma perchè IO.. sistematicamente faccio sempre parte del 50% a cui oltre a non funzionare, finisce col beccare ulteriori programmi di spam che finiscono con incasinare ulteriormente il pc. E quindi come fare? (vi rendete conto che per risolvere il problema avreste potuto cominciare a leggere da qui? La cosa non vi infastidisce terribilmente?)

Microsoft messaggio importanteChiaramente il messaggino Microsoft che vi invita a riparare il pc è finto ed è un mio omaggio da simpaticone quale sono!

Se avete Google Chrome basta andare semplicemente sulla chiave inglese in alto a destra, poi selezionare “Strumenti”, quindi “Estensioni” e cercare l’estensione con uno dei nomi sopra elencati e disattivare, facendo attenzione a non disattivare anche il vostro antivirus che è sempre li. (fatelo è a prova di stupido, ci son riuscito perfino io). Avete Mozilla Firefox? No problem, il procedimento è sempre il medesimo, andate a Strumenti poi disattivate e poi rimuovete l’estensione stronzeggiante. Usate Internet Explorer? Male.. perché non passate tutti a Mozilla Firefox che è più veloce, più personalizzabile e più bello? Ad ogni modo se non vi ho convinti, andate a strumenti quella rotellina in alto a destra, scegliete Gestione componenti aggiuntivi e poi disattivate “quel maledetto”. Per i più titubanti, o per chi ha paura di sbagliare, ripeto.. è una cazzata, bisogna stare attenti ed avere un pochino pochino di intuito! Detto questo.. beh cià!

Spank

Pubblicato in Cose di oggi | Contrassegnato , , , , , , , , | 2 commenti

E’ ufficiale, io sbaglio e sbaglierò per sempre!

Il bello è che la serata era finita, tutti sorridevamo dopo la cenetta a base di pesce (tranne Max , il ragazzo che somiglia un casino a Andy Whitfield, che era ancora traumatizzato dal conto decisamente salatino), quando Meg se ne uscì con una delle sue fatidiche domande che a bruciapelo finiscono con il confondere un po’ tutti, ossia, qual è si scrive con o senza apostrofo?
Silenzio assordante, Max, che è il solito gentiluomo le rispose consigliandole di trombare di più.. e di smettere di fare domande del genere, subito dopo io, che fiero come il nove di denari e dall’alto della mia proverbiale tracotanza, li a dirle che OVVIAMENTE ci andava.. ma proprio ovviamente.
Finita li.
Solo che in macchina, mentre ascoltavo Me cago en el Amor, una canzone di Tonino Carotone, un piccolo dubbio si è insinuato in me, ma quel qual non potrebbe essere un semplice troncamento, e poi, ma voi.. quanto conoscete Tonino Carotone? Niente? Poco? Uhm.. tra un paio di giorni ovvio io alla vostra mancanza sconsiderata. (faccina occhiolineggiante).
Ad ogni modo arrivo a casa, accendo il pc e nel frattempo vado a fare una doccetta al volo, cialda schiaffata nella macchinetta del caffè (ne bevo troppo e a qualunque orario) ed una volta asciugato per bene, mi metto al pc per la mia ricerchina chiarificatrice.
Fonte : Dizionario Zanichelli http://dizionari.zanichelli.it/la-posta-del-professore/2012/05/18/qual-e-o-quale/
Se non avete voglia di leggere, qual è si scrive senza apostrofo perché è appunto una troncatura, come qual volta o boh.. quale gioia e non un’elisione (ossia la caduta della vocale finale atona di una parola davanti alla vocale iniziale della parola seguente a favore di un piccolo e molto simpatico apostrofo) come ad esempio buon’ora o gl’uomini (si può scrivere, anche se nessuno al mondo me compreso lo fai mai).
Al che, (che si scrive staccato), attorno alle 2.30 resomi conto del mio palese e clamoroso errore ho mandato un sms a Meg, la quale dopo circa due minuti (probabilmente dormiva già) citando l’amico Max, (quello che somiglia a Andy Whitfield) mi ha consigliato di trombare di più e di pensare meno alle cazzate.
Ci son rimasto un po’ male, ma forse aveva ragione, non si mandano gli sms di notte, anche se.. uno o una che non vuole ricevere sms di notte può spegnere il telefono o metterlo silenzioso, tsè! Ad ogni modo accetto il consiglio (che cercherò di metterlo in atto il più possibile) e vo a letto con due pensieri molto profondi (o forse no), il primo è che non sono infallibile come pensavo e che anche io sbaglio e probabilmente continuerò a farlo per sempre, il secondo invece è che ognuno di noi ha gli amici che merita ed i miei amici, son troppo saggi!

Pubblicato in Life | Contrassegnato , , , | 2 commenti

Scoperte

E fu cosi che arrivò l’estate, pareva non dovesse arrivare più visto il cattivo tempo che ci ha attanagliato fino ai primi di Giugno ma poi.. fiero come non mai è arrivato il sole ed il conseguente caldo. Per chi come me non si gode l’estate a pieno visto il lavoretto che svolgo, l’estate è un supplizio, un periodo orrendo che deve passare, ho poche possibilità di andare a mare e vedere tanta gente che si diverte mentre io no, ehm.. diciamo che mi porta ad avere un po’ di invidia, un bel po’ di invidia, sono una cattiva persona? Forse, ad ogni modo, il fatto di lavorare da tanti anni sempre nello stesso negozietto in un paesino vicino la mia città, fa si che io riveda sempre le solite persone, che sistematicamente vedo solo d’estate e che a distanza di un anno, il più delle volte cambiano completamente. Quelli che erano degli amabili bambini diventano delle (simpatiche?) canaglie, le bimbe diventano delle signorinelle e i ragazzetti che erano delle canaglie diventano i teenager con quei peletti antipatici ed antiestetici in faccia. Insomma cambiano tutti, da quello che ho potuto vedere nella mia prima settimana, ho constatato che c’è crisi si, ma tutti sono ingrassati, tutti tutti, anche un ragazzo che l’anno scorso era stato accettato per un provino nella Juventus, ma che poi a causa di un problema al ginocchio ha preso (ben) 55 kg! Insomma.. è diventato 2 persone. Un mio amico che in realtà era più un conoscente, di soli 30 anni è morto in un incidente di cui avevo perfino sentito parlare in un tg regionale e due miei amici molto cari (che non avevo cagato per tutto l’inverno, ma neppure loro han cagato me) han divorziato. Alcuni non han più preso la casa in affitto per cambiare un po’ zona, altri ancora han avuto un bimbo, insomma tutto è in evoluzione e l’unica cosa che mi tiene contento in questo periodo sono appunto queste “scoperte”. Scoperte che possono essere intese anche come le chiappette di Stella, (la ragazza che ho “inseguito” per tutto l’inverno ma che OVVIAMENTE mi ha sempre “rimbalzato” con una scusa o l’altra), che sono bruttissime e con un grossissimo neo, che fa molto.. uhm.. non ve lo dico ma fa schifo davvero, giuro) o scoperte intese come il fatto che Marco ci ha scoperti, in atteggiamenti un po’ intimi, ma in questo caso Stella non c’entra veramente niente, ma questa è un’altra storia, di cui non dovevo ne potevo parlare quindi ciao!

Pubblicato in Cose di oggi | Contrassegnato , | 1 commento

Hot hot!

Sarà che è arrivata l’estate, sarà per il “divertentismo” giovanile che impazza nelle strade complici le scuole chiuse o forse sarà per gli ormoni che in questo periodo impazziscono a causa dei centimetri di pelle in bella vista che aumentano, ma ieri.. ho avuto una nottata alquanto movimentata.
So bene che questo non è il posto giusto per parlarne, tantomeno mi piace vantarmene pubblicamente, ma ieri sera per me è stata una notte da ricordare, una notte decisamente hot.
HOT HOT E bene si, il condizionatore ha i filtri sporchi quindi non lo potevo accendere, il ventilatore (cinese) è morto durante l’inverno ed io.. io.. questa notte non ho dormito a causa dell’immane caldo.
E pensare che la mia giornata ieri è stata anche particolarmente piena, mi sono stancato ed ho fatto un sacco di cose, ma niente, non prendevo sonno ed il brutto di queste situazioni è che nel tuo lettone, solo con te stesso cominci a fare di quei pensieri cosi assurdi e cosi disparati che al mattino dopo se ne ricordi ancora qualcuno, dopo aver fatto pipì cerchi di ignorarti o addirittura finisci col mandarti allegramente cagare da solo.
Il pensiero che ieri mi aveva rapito la mente era un pochino sdolcinato e se dovessi cercare di capire il motivo per il quale ho pensato proprio a questo, certamente non ci riuscirei.
Secondo voi.. qual è tra le scene romantiche, la scena più romantica vista in tv?
Avrei una top 90 che mi sovviene così senza pensarci troppo, (tra l’altro converrete con me sul fatto che il 90 è un numero romanticissimo) ma siccome il caffè è pronto e devo fare ancora la doccia, faccio una top 1.
Per me, la scena più romantica che la tv abbia sfornato (in questo caso involontariamente) è questa.
Buona visione. (se ne avete delle migliori suggerite pure ma tanto meglio della “mia” non ce n’è!)
ps.in seguito alla vittoria della Coppa del Mondo, la bella giornalista Sara Carbonero intervista il capitano della Spagna nonché suo fidanzato Iker Casillas e gli chiede a chi dedica la vittoria e..

Pubblicato in Hot | Contrassegnato , , , , , , | 1 commento